Hotel Galleano Andora

Seleziona una lingua

Miglior prezzo garantito

MTB e Bike

Da Andora parte la splendida Val Merula: 150 km di sentieri e mulattiere, dalla costa sul livello del mare fino ai quasi mille metri d’altitudine del Pizzo d’Evigno, che chiude la vallata.

Qui ci sono tutte le possibilità di fare sport e divertirsi: MTB, Cross Country, Enduro, All Mountain, Bike su strada.

Ecco i servizi che l’Hotel Galleano dedica agli ospiti sportivi:

-Un locale deposito per il ricovero delle bici con lavatrice ed asciugatrice
-Possibilità di lavare le bici
-Cartine con i sentieri percorribili in MTB sulla costa e in vallata
-Consulenza con esperti delle strade e dei sentieri MTB
-Guide esperte per singoli e per gruppi
-Menù particolari adatti alle esigenze degli atleti e flessibilità negli orari di servizio
-Collaborazione con meccanici di fiducia
-Massaggiatore su richiesta
-Massima disponibilità in caso di imprevisti o incidenti

Accogliere i ciclisti, professionisti o appassionati, è per noi un grande piacere e motivo di soddisfazione e orgoglio. Siamo molto sensibili a tutte le iniziative sportive sul territorio di Andora e della Val Merula, la splendida vallata che si apre alle sue spalle, e le sosteniamo e promuoviamo da molti anni. Ma un settore a noi particolarmente caro è quello del mondo “bike Andora”, in ogni forma si presenti: ciclismo sportivo o amatoriale, in team, gruppi o per singoli. Lo sportivo che sceglie l’Hotel Galleano deve sentirsi come a casa, avere a disposizione i servizi e il personale, poter contare su attrattive e attività per gli accompagnatori (per esempio: nel periodo di balneazione gli accompagnatori possono usufruire della nostra spiaggia).
Abbiamo avuto la fortuna e l’onore di ospitare anche Team importanti, che hanno apprezzato i nostri servizi e la nostra disponibilità ad accontentare ogni esigenza. Gli atleti si sono innamorati del clima mite che ci accompagna in primavera e autunno, dei sentieri a picco sul mare che si aprono a scorci mozzafiato, dei percorsi tra i boschi, di tutte le strade percorribili a bordo costa.

 

 

L’escursione a piedi è benessere, gioia e sorpresa. Ed è un ottimo metodo per scoprire ed esplorare un territorio ricco di bellezze naturalistiche e testimonianze storiche, com’è la Val Merula.
La vallata si apre alle spalle di Andora; ha inizio al livello del mare e arriva fino ai 989 mt di altitudine del Pizzo d’Evigno (Monte Torre). Antichi borghi, uliveti e boschi costeggiano il torrente Merula, circondati e attraversati da 120 km di sentieri e mulattiere, adatti a camminatori e bikers.

Tra panorami mozzafiato e scorci sorprendenti, la flora e la fauna si sviluppano in un clima mite e soleggiato, preservato dalle due dorsali collinari che costeggiano il fondovalle.

La presenza di una macchia mediterranea molto estesa in prossimità della costa e sulla dorsale orientale (ginestra, lentisco, corbezzolo, mirto e pino marittimo) in determinati periodi esplode in una fioritura multicolore, insieme a orchidee selvatiche e piante aromatiche. Sulla dorsale occidentale, invece, si sviluppa un’estesa foresta costituita da querce rosse, pini silvestri e marittimi, frassini e da alcuni lecci, a testimoniare l’esistenza di una foresta primordiale.

Ma se la vegetazione è ricca e variegata, la fauna riesce a sorprendere chi ha la pazienza di osservare.
Camminando si possono incontrare cinghiali, caprioli, volpi, tassi e ricci; alzando lo sguardo è possibile vedere la poiana, il corvo reale, il picchio verde, l’upupa, diverse specie di falchi, e piccoli e grossi uccelli migratori (aironi cenerini, garzette) che si fermano per riposare in determinati periodi dell’anno, oltre a una serie di uccellini stanziali.
Il mondo dei rettili e degli anfibi è ricco di lucertole, gechi, ramarri, salamandre e tritoni, rospi e rane; in alcuni siti, i più pazienti, silenziosi e soprattutto fortunati potrebbero osservare la lucertola ocellata, che è la più grande d’Europa (fino a 60 cm) e che in questa parte di Liguria trova l’unico habitat adatto, in Italia.
Il mondo degli aracnidi e insetti, infine, si presenta con centinaia di specie di ragni, farfalle, coleotteri, insetti stecco e mantidi religiose, che popolano ogni angolo della valle e che colonizzano, a volte, nicchie ecologiche impensabili.

A quanto descritto si aggiungono l’architettura e le bellezze storiche che a volte sono evidenti come il castello, il ponte romanico e il bastione in riva al mare, mentre molto spesso vanno scoperte girovagando per le frazioni osservando i dettagli ed infilandosi nei “carruggi” per capire come questo straordinario territorio, anche aspro e duro, abbia influenzato la cultura e la abitudini della popolazione della vallata.