Hotel Galleano Andora

Seleziona una lingua

Storia

La storia è uno dei punti di forza dell’Hotel e della famiglia Galleano. Perché è una storia di passione e costanza, di sogni e sacrifici.  È una storia che comincia all’inizio del secolo scorso, e attraversa tre generazioni che hanno fatto dell’ospitalità turistica il loro obbiettivo.
Il giovane Pietro Francesco Galleano (1888 – 1975) era partito diciassettenne, a gennaio del 1905, per andare in Argentina a bordo della nave “Ravenna”; per una straordinaria e triste combinazione, oggi la nave è adagiata proprio sui fondali del golfo di Andora, dove affondò nel 1917 dopo essere stata silurata da un sottomarino austro-tedesco. Pietro Francesco aveva lavorato per 6 anni come inserviente in un ristorante di Buenos Aires; tornato dalle “Americhe”, aveva comprato una casetta a Molino Nuovo, nel primo entroterra andorese. Presto, e con l’aiuto della moglie Agostina, quella casetta si trasformò in una Locanda.

Nelle vicinanze c’era il ricovero per i cavalli, sia per quelli degli Ospiti della Locanda, sia per quelli che Pietro utilizzava con il calesse e la carrozza per trasportare le persone e la corrispondenza per conto delle Regie Poste: era l’inizio della storia dell’attività di autonoleggio che la famiglia Galleano (prima con Pietro Francesco, poi il figlio Angelo e infine il nipote Pietro) ha affiancato a quella della ricettività turistica.

Del 1948 è la prima concessione demaniale di un tratto di arenile: gli Ospiti della Locanda godevano del trasporto gratuito fino alla spiaggia di Andora, che in quegli anni ospitava ancora importanti cantieri navali ed era lambita da pescheti.

Nel 1955, dunque, Angelo Galleano decideva di staccarsi dall’attività familiare e di aprire un proprio albergo, aiutato (a partire dal 1959) dalla moglie Flavia, che ne ha sempre sostenuto l’operato.

L’Hotel Galleano ha conservato, nella sostanza, la stessa struttura che gli fu data nel 1955: le modifiche importanti sono avvenute all’interno per adeguarlo alle norme legislative e per incontrare il gusto degli Ospiti, ma è cura della famiglia Galleano conservare particolari oggetti d’arredamento all’interno degli ambienti.

Nel corso degli anni ’80, la famiglia Galleano ha costruito un’altra struttura, l’Hotel Al Mare, uniformando i due Hotel per i servizi offerti e per il modo, familiare e attento, di concepire l’ospitalità.

Entrambi gli Hotel conservano la tradizione di fornire gratuitamente l’uso della spiaggia (Bagni Galleano) agli Ospiti in trattamento di pensione completa o mezza pensione.

Oggi, i due Hotel e i Bagni Galleano rappresentano una delle più importanti realtà nel panorama ricettivo andorese.